Il Consorzio Universitario - L’attuale configurazione dei corsi universitari attivi

Nella Provincia di Ragusa, in virtù degli accordi con l'Università degli Studi di Catania, con altri Atenei e con la Regione Siciliana, a partire dal primo corso di Laurea in Scienze Agrarie Tropicali e Subtropicali e poi, dopo qualche anno, di Lingue, sono attivi per l'anno accademico 2004/2005 i corsi di sette Facoltà: Agraria, Economia e Commercio, Giurisprudenza, Informatica, Lingue, Medicina e Chirurgia e Scienze Politiche, per un totale di 13 differenti Corsi di Laurea, oltre a 5 Corsi di Laurea specialistica.

Il numero di iscrizioni degli studenti è in graduale e costante crescita grazie all'offerta formativa diversificata, attuata in ottemperanza anche alla recente riforma del sistema universitario.

Gli iscritti per l'Anno Accademico 2004-2005 nei corsi promossi dal Consorzio Universitario Ibleo sono circa 5.000, con ulteriori incrementi attesi nei prossimi Anni Accademici in relazione all'andamento dell'ultimo triennio, all'attivazione di nuovi Corsi di Laurea ed al completamento dei Corsi di Laurea attivati.

Si è voluto creare una realtà caratterizzata da un'offerta formativa rivolta ad un inserimento effettivo nel mondo del lavoro, strettamente correlata allo sviluppo imprenditoriale e culturale del territorio.

L'offerta formativa proposta ha attratto un gran numero di studenti locali e, in considerazione del più alto tasso regionale di popolazione giovanile presente in Italia, le sedi universitarie site nella provincia di Ragusa rappresentano già un punto di riferimento dei giovani della Sicilia sud-orientale e dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Il numero di docenti universitari di ruolo impegnati nell'attività didattico/scientifica nel territorio ragusano è di circa un centinaio, tra professori ordinari, professori associati e ricercatori universitari. Numerose sono le collaborazioni con realtà accademiche europee ed extraeuropee che hanno portato alla mobilità sia di docenti che di studenti da e verso quelle istituzioni.

Nell'ambito delle attività scientifiche sono stati avviati 4 Centri di ricerca specialistici di eccellenza con il co-finanziamento del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica nell'area biomedica, agro-alimentare ed informatica, nonché il Centro Multimediale linguistico.